#MilanoModaUomo #MFW #Sfilata DAKS

Inutile dire che non potevo lasciarmi sfuggire almeno 3 delle sfilate più importanti della settimana della Moda Maschile a Milano!

Dopo il consueto Brunch domenicale nel mio beloved #California Bakery di Piazza Sant’Eustorgio (http://www.californiabakery.it), ho trascorso l’intera giornata in giro per la città in Taxi correndo da una #Sfilata all’altra.

Le prime due si sono svolte nel pomeriggio quindi ho scelto un vestitino by Mango un po’ Cheap ma stiloso.

Di sera invece, in occasione della Sfilata di Roberto Cavalli ho optato per un classico tubino nero supercorto ma elegante:

Andiamo però con ordine..sono le ore 16:00 e nella splendida Location di Palazzo della Ragione a Milano Sfila l’Uomo di Daks per la Primavera-Estate 2013.

In generale la Collezione mi è piaciuta, capi classici di stampo British presentati in una cornice snob e raffinata .

Nonostante abbiano prevalso colori piuttosto Soft (beige, nero e grigio), non è mancata la vivacità grazie all’arancio.

Degni di nota i Pantaloni Smoking con cintura e banda in raso, alternati ad eleganti bermuda da utilizzare di giorno in maniera informale e i Gilet da indossare direttamente sulla camicia ma senza la giacca.

Le maglie sia in Cachemire che in Cotone , cosi’ come i trench e gli overcoat ricalcano lo stile tipico del guardaroba di DAKS.

Dettagli ed Accessori, come scarpe e borse hanno completato la collezione. Materiali Prescelti: pelle, camoscio e vernice con stampe House-Check.

IN: La scelta del cilindro come Accessorio di Punta

OUT: Alcuni degli Ospiti vestiti da sera nonostante fossero le quattro del pomeriggio :(

La cosa che più mi ha diverte delle sfilate è vedere il pubblico che, appena termina di sfilare l’ultimo modello, si dirige fugacemente verso l’uscita per prendere di corsa il primo il taxi che condurrà alla sfilata successiva….

E voi? Cosa Aspettate? Correte a Leggere i post Successivi sulle altre 2 sfilate!

Ciao!

Brunette ;)

PS: Come sempre Se volete vedere tutta galleria fotografica, visitate la mia pagina Facebook



Lascia un Commento