Me,Milan & the Social Media Week!

Hi all,

eccomi qui, di nuovo davanti al PC, pronta a scrivere, dopo una settimana di Social Media Week milanese piena di ricordi ma anche di emozioni nuove,progetti ed incontri interessanti.

Fisicamente sono stanchissima ma mentalmente piena di energia. Sono successe molte cose, tutte belle,che,come sempre voglio condividere con voi.

Per la prima volta ho lasciato Milano senza alcuna malinconia e questo ha stupito anche me. Pur non essendo la mia citta’ natale, le sono molto legata,forse perche’ e’ il posto dove ho realizzato tutti quei sogni che nell’ormai lontano 2008, erano chiusi in un cassetto in attesa di essere aperto con coraggio, forza e determinazione.

Oggi di sogni ne ho di nuovi,diversi, che dieci anni fa non avrei neppure pensato di trovarmi a rincorrere, e la cosa non mi spaventa minimamente, anzi.

Durante la Social Media Week di due anni fa esatti prendevo la decisione di lasciare la mia casa, i miei affetti,le splendide persone che ho conosciuto durante cinque, stupendi e intensissimi anni, e che sono diventate amiche e compagne di vita, per trasferirmi a Londra.

Perche’? Semplice,sentivo che era il momento di farlo. Non ero insoddisfatta, ne’ tantomeno infelice, ma sentivo che molte cose dell’Italia iniziavano a starmi strette e cosi’ ho deciso di seguire il mio istinto e partire. Su quali siano stati gli step successivi scrivero’diversi post quindi..stay tuned:)

Benche’ Londra mi abbia gia’ dato molto in questi due anni,sia dal punto di vista professionale che personale,devo ammettere che non sono mancati momenti difficili.

Spesso mi chiedevo: riusciro’ a mantenere i rapporti con le persone? Perdero’ contatti, amicizie e tutto quello che ho costruito a Milano in questi cinque anni?

E invece no, questo non e’ successo, anzi, il web mi ha permesso non solo di continuare a coltivare quanto c’era prima ma anche a trovare l’ispirazione per creare e comunicare del nuovo, per acquisire nuovi contatti e far partire collaborazioni.

Ed e’ cosi’ che anche questo blog cambia un po’ identita’ e diventa piu’personale, da semplice blog di moda a vero e proprio diario, uno strumento attraverso il quale condividere emozioni, ambizioni e passioni.

Quindi…a voi i momenti piu’ significativi di questa settimana…

…Sabato scorso ho tenuto una lezione di digital marketing all’interno di un corso per diventare Wedding Planner e mi e’ piaciuto molto.

Gia’ un paio di anni fa avevo svolto una docenza al Sole 24 Ore e ovviamente anche in azienda mi e’capitato piu’volte di parlare in pubblico ,ma per me e’ sempre un po’ come fosse la prima volta.

Adoro trasmettere la passione che ho per il mio lavoro ma non solo, la parte piu’ bella di tutte e’sentire di poter donare energia positiva e di aiutare gli altri a spingersi oltre, a raggiungere i propri obiettivi, dato che il piu’ delle volte, stiamo parlando di persone che seguono un corso per approcciare una nuova professione o per saperne di piu’ riguardo qualcosa a cui sono interessate e che forse rappresenta il loro futuro, un futuro che magari fino a poco prima stentavano ad immaginare.

Questi i feedback ricevuti:

Che bello sentirti parlare di Londra, sentire il tuo entusiamo e positivita’

Innanzitutto volevo ringraziarti per il tuo intervento al corso di wedding planner: ho imparato davvero tanto e la tua travolgente voglia di fare ha contribuito moltissimo all’ottima riuscita di tutto. Sei riuscita a catturare l’attenzione e il tempo è volato, davvero.

Complimenti per il tuo modo di fare formazione e in generale di come sei e delle tue scelte! Sei un fonte di ispirazione e questo è solo positivo!

Vi dico questo non per autocelebrarmi ma perche’ per me si tratta di una soddisfazione enorme, senza prezzo e che se condivisa, si quadruplica.

….Ho partecipato ad un pranzo con le Socialgnock (per saperne di piu’su chi sono e di cosa si tratta guardare post precedente)ed e’ stata anche questa una bellissima esperienza: risate, idee, racconti di vita e punti di vista scambiati a colpi di affettuosi selfie, e senza alcun limite di eta’, provenienza geografica o status sociale.

Sono tutte diverse le socialgnock, ognuna con la sua personalita’ e la sua storia, ma di certo sono donne con la D maiuscola, spiritose ed ironiche al punto giusto, che hanno in comune la voglia di fare e la positivita’ nel vedere la vita, innamorate del web e della comunicazione.

…Ho seguito molti dei panel della Social Media Week, alcuni interessanti, altri un po’ deludenti all’interno dei quali si evince ancora una certa resistenza rispetto agli strumenti di comunicazioni utilizzati da bloggers e influencers, nell’ambito di questa eterna diatriba tra giornalisti e bloggers.

Sembra si faccia ancora fatica a capire che il modo di comunicare e’ cambiato, che e’ diventato necessario parlare la stessa lingua dei consumatori se si vogliono ottenere dei risultati.

Molto bello il panel che ha messo a confronto la presenza sui social di politici italiani ed internazionali,mostrando le differenze di argomenti trattati, demografica dei followers, engagement rate e post a maggior numero di interazione.

Ho scoperto un nuovo “coworking space” (non c’e’ niente da fare adoro questi posti!) tutto al femminile che si chiama Piano C: uno spazio confortevole e luminoso, a meta’ tra una casa e un ufficio, che, tra i vari servizi offerti, permette alle mamme di portare i propri figli dentro la struttura, dove educatrici professioniste si occuperanno di loro all’interno del “cobaby”. Per saperne di piu’cliccate qui

…Mi sono goduta il buon cibo, che diciamocelo, vivendo a Londra, non e’ proprio scontato. Quindi “thumbs up” per:

1.Le orecchiette di Acquasala

2. La caprese del bar del Mondadori Multi Center

3. La colazione da Savini: un po’ costosa ma come si fa a dire di no ad una scatola di biscottini come questa?

4.Il tiramisu di Giulio,Pane e Ojo

5. L’insalatona con mozzarella, alici e pomodorini dello storico Bar Crocetta

6. I paccheri all’astice di Officina 12

7. I biscottoni a cuore di California Bakery

8. La mousse/crumble alla liquirizia con gelato di menta di Pisacco

9. La carbonara di Cacio e Pepe


12. Il gelato al cioccolato e vaniglia del Bar all’ultimo piano de “La Rinascente”

…Ho imparato che la felicita’ puo’ significare anche semplicemente lasciar andare il passato, seppur molto bello e guardare ad un futuro altrettanto bello, che spetta a noi e soltanto a noi costruire.

Infine un arrivederci a Milano (perche’ gli addii non mi piacciono proprio e sono anche una grande fan del nulla e’per sempre) quindi..ARRIVEDERCI MILANO, ti saluto pubblicando foto rubate qua e la’, mentre ammiravo tramonti,scorci e cieli rosa, correndo da una parte all’altra della citta’ per godermi appieno ogni istante di questa meravigliosa settimana.

 

A prestissimo!

Brunette

 



2 risposte a “Me,Milan & the Social Media Week!”

  1. Silvia scrive:

    Grazie Eleonora, l’energia positiva che riesci a trasmettere in tutto quello che fai e’ davvero contagiosa.E grazie a te inizio ad esplorare un mondo che conosco ancora poco ma che mi appare affascinante e pieno di spunti interessanti : Il mondo dei Social Media.

  2. Eleonora Rocca scrive:

    Grazie a te Silvia, e’ sempre bellissimo confrontarmi con voi! Scrivero’ molto di Social Media quindi #staytuned

Lascia un Commento