Web Journalism & Blogging: due facce della stessa medaglia? Assolutamente si!

Come  gia’ vi ho detto piu’ volte, questo per me e’ un periodo di novita’, di progetti e di incontri che arricchiscono l’anima oltre che la conoscenza.

Questo significa anche tanto lavoro, ma come si dice, fai quello che ami e non avrai lavorato un giorno! Beh e’ vero, continuo ad essere sempre piu’ affascinata dal web, dall’innovazione e soprattutto dalle “connessioni”che genera..tanto lavoro quindi si, ma anche  tanta soddisfazione ,stimoli ed energia.

Perche’ vi dico tutto questo? Perche’ da tre persone che appartengono a generazioni e mondi completamente diversi e’nato un progetto comune, che porta con se’ obiettivi comuni : quello di insegnare ma anche di imparare divertendosi, e soprattutto quello di comunicare qualcosa di diverso,qualcosa che va controcorrente .

Troppo spesso negli ultimi anni ho sentito giornalisti poco contenti del successo del blogging in quanto nuovo strumento di comunicazione, un mondo dal quale si tenevano e purtroppo in molti casi ancora si tengono molto distanti, fino a che non ho incontrato Gloria Vanni.

Gloria e’ una giornalista professionista,  di quelle che io normalmente chiamo “di vecchia generazione” (senza offesa Gloria :) )  ex caporedattore , che pero’ porta con se’ una storia che ha destato la mia curiosita’.

Lei, come tanti altri appartenenti alla categoria, ad un certo punto si e’ trovata senza lavoro, perche’ il suo giornale ha chiuso, pero’ invece di fermarsi pensando che la sua carriera fosse finita, ha deciso di reinventarsi e ha creato un blog, con un nome bellissimo e super originale, Less is Sexy ” che parla di benessere e di sostenibilita’, “che si impegna a diventare un luogo di incontro e spazio di confronto dove condividere, fare conversazione e trovare spunti per vivere meglio!, come recita la descrizione coniata da Gloria.

Perche’ vi sto dicendo tutto questo? Perche’ tra me e Gloria ci sono tanti anni di differenza, perche’ i nostri blog parlano lingue diverse, perche’ io sono una che ama scrivere, lei e’ una che della scrittura ha fatto una professione, ma questo non ci ha impedito di trovare dei punti in comune, di passare delle splendide ore insieme durante la social media week, a scambiarci idee e feedback reciproci su iniziative, strategie e modi di comunicare.

Ed e’ cosi’ che un giorno ci siamo dette: ma se creassimo un corso innovativo, pratico, non noioso, che vada bene per chi e’ giornalista ma finalmente ha capito che la’ fuori c’e’ un mondo digitale dal quale si puo’ soltanto creare beneficio, per chi e’ blogger e sente di voler acquisire qualche strumento in piu’ per affinare la propria tecnica di scrittura, ma anche per chi vuole fare del giornalismo la propria professione perche’ magari sta ancora studiando, o ancora per chi ha gia’ in mente un’idea, vorrebbe aprire un blog e non sa da dove cominciare?

Siete ancora li’? Beh spero di si, perche’ non ho ancora finito :)

…il nostro corso ha un vero e proprio nome, si chiama Corso al cubo o Corso³, perche’? Perche’ in realta’ siamo in tre, perche’ la nostra idea e’ piaciuta anche ad un terzo attore, Alberto Testoni, Web Master di professione, poco social, ma molto “web”  e quindi e’ nata questa formula: Web Journalist & Blogger + un Web Master + una Marketing Manager , Blogger e Social Media Enthusiast.

Di cosa parleremo quindi in questo corso al cubo?

Spiegheremo cosa significa fare giornalismo sia fuori che dentro il web, spiegheremo cosa significa e qual’e’ il miglior modo per costruire uno storytelling di qualita’, quali sono le migliori piattaforme attraverso le quali aprire un blog, come promuoversi on line nel modo giusto e far si che la nostra reputazione on line diventi uno strumento di lavoro, e poi ancora vedremo insieme come utilizzare i social media per fare in modo che una volta aperto un blog, ci saranno anche dei lettori, perche’ essere on line non basta, e’ anche necessario conoscere alcune tecniche  di marketing per sapersi promuovere. 

Dove si svolge? A Milano, presso Open, uno spazio di coworking che e’anche una libreria, un incubatore di innovazione e cultura, oltre che luogo dall’impeccabile design.

A questo punto quindi, di cosa si tratta lo sapete, la location la conoscete, tutte le altre informazioni sono disponibili qui

Verra’rilasciato un attestato di partecipazione e tutti potranno avere gratuitamente un tablet dotato di contenuti digitale selezionati, per consultazione individuale durante le lezioni.

Vi aspetto, numerosissimi :)

Besos

Brunette



4 risposte a “Web Journalism & Blogging: due facce della stessa medaglia? Assolutamente si!”

  1. Gloria Vanni scrive:

    Posso dirti che leggerti mi ha emozionata?
    Grazie, Eleonora!
    Spero che tanti condividano queste tue parole online e poi abbiano voglia di viverle offline, nella realtà, in quel weekend di giugno in cui ci impegniamo a dimostrare che imparare divertendosi è possibile!

  2. Eleonora Rocca scrive:

    Grazie a te Gloria <3 ne sono certa!Che bello anche sapere di averti emozionata :)

  3. Silvia scrive:

    Credimi Eleonora..pur non capendo nulla del mondo del blogging mi piacerebbe tanto partecipare al corso!!!

  4. Eleonora Rocca scrive:

    beh decidi di fare una vacanza e vieni no ? Magari apri un blog anche tu!You never know in life!

Lascia un Commento